Menu

Pronto soccorso omeopatico

  • Similia similibus curantur, “Il simile cura il simile”. Questo il principio di “similitudine del farmaco” su cui si basa il metodo terapeutico omeopatico formulato dal medico tedesco Samuel Hahnemann verso la fine del XVIII secolo. In sostanza, il rimedio appropriato per una determinata malattia è dato da quella sostanza che, in una persona sana, induce sintomi simili a quelli osservati nel malato. La sostanza, detta anche “principio omeopatico“, una volta individuata, viene somministrata al malato in una quantità fortemente diluita, definita dagli omeopati “potenza“. L’opinione degli omeopati è che più si diluisce la sostanza, maggiore è l’effetto farmacologico. Contrastata o difesa a spada tratta, la pratica omeopatica è sempre più diffusa. Chi volesse sperimentarla, deve però tenere sempre ben presenti due regole fondamentali:

    • è necessario non affidarsi al caso o a omeopati improvvisati, ma a un vero e proprio medico omeopatico, perché i rimedi naturali sono in tutto e per tutto veri e propri farmaci ed è necessaria quindi una competenza in materia per prescriverli
    • l’omeopatia affianca, e non sostituisce, la medicina tradizionale, l’approccio omeopatico è parallelo e complementare alla medicina ufficiale e va orientato al sostegno delle terapie convenzionali in molti casi, come per esempio nelle patologie croniche gravi.
  • Di seguito alcuni dei rimedi che possono essere utili per risolvere piccoli disturbi transitori.

    Diarrea

    Se non c’è febbre e il disturbo compare dopo i pasti, è efficace Aloe 5 CH, 5 granuli, dopo ogni scarica. Argentum nitricum 15 CH, 5 granuli, è invece il medicinale indicato per la diarrea da agitazione e nervosismo, per esempio prima di un esame o di un colloquio. Podophyllum 9 CH, 5 granuli al ritmo delle scariche, è indicato per la diarrea da dentizione nei bambini o se il problema è dovuto ad eccessi alimentari.

    Stitichezza

    Se l’emissione delle feci richiede grandi sforzi, è indicato Alumina 5 CH 5 granuli, due volte al giorno, mentre se sono presenti emorroidi, è utile Collinsonia canadensis 5 CH, 5 granuli 3 volte al giorno. Sempre in caso di emorroidi, è possibile assumere Aesculus hippocastanum 5CH 5 granuli 2-3 volte al dì se si tratta di soggetti tendenzialmente sovrappeso e che soffrano di varici agli arti inferiori . Per la stipsi con difficoltà di evacuazione, il medicinale adatto è Bryonia 5 CH, nella posologia di 5 granuli, 2 volte al giorno.

    Mal di stomaco

    Antimonium crudum 9CH 5 granuli prima e dopo un eccesso alimentare. Si utilizza questo rimedio quando si avvertono eruttazioni con il sapore dei cibi digeriti e dopo abusi alimentari. Nux vomica 9CH 5 granuli 1-3 volte al dì per problemi digestivi in persone sedentarie con sonnolenza post prandiale. I soggetti che traggono beneficio da questo rimedio desiderano alcolici, amari, cibi piccanti, condimenti forti, caffè.

    Mal di testa

    Per le crisi di mal di testa, è indicato Apis 15 CH, 5 granuli, da assumersi più volte al giorno, oppure Belladonna 9 CH. 5 granuli anche ogni quarto d’ora. Nux vomica 7 CH, nella posologia di 5 granuli 3 volte al giorno, è invece indicato per il mal di testa che compare dopo aver mangiato troppo, o aver esagerato con alcolici o tabacco.

    Torcicollo

    Se insorge dopo un colpo di freddo, si consiglia Aconitum 15 CH, 5 granuli ogni 3-4 ore, diradando in base al miglioramento. Arnica montana 7 CH, 5 granuli 3 volte al giorno, è invece indicato per il torcicollo di origine traumatica, per esempio dopo un “colpo di frusta”. Se il dolore è così intenso da non poter nemmeno muovere il capo è utile Bryonia 7 CH, 5 granuli ogni 2 ore.

    Traumi e contusioni

    Nei traumi accompagnati da ecchimosi, contusioni, edemi o distorsioni, è utile applicare gel a base di Arnica montana, massaggiando fino a completo assorbimento e ripetendo l’applicazione 2-3 volte al giorno e/o a seconda della necessità. E’ importante però che la zona cutanea interessata non presenti abrasioni o ferite aperte.

    Herpes

    Se si avverte prurito, lieve arrossamento e pizzicore alle labbra, è utile assumere Apis mellifica 9 CH, che in molti casi impedisce la comparsa delle vescicole. Questa terapia omeopatica può essere integrata con l’applicazione locale di acqua fredda o ghiaccio. Se invece le vescicole sono già comparse e si avverte la sensazione di bruciore locale, si può prendere Cantharis 9 CH, 5 granuli ogni 3 ore, diradando l’assunzione con il miglioramento dei sintomi, fino alla guarigione dell’infezione. Ad ogni modo, appena insorge l’herpes, è bene assumere sin dall’inizio Rhus toxicodendrum 7 CH, 3 granuli 2 volte al giorno.

    Febbre

    Se è alta e compare improvvisamente, spesso dopo un colpo di freddo, il medicinale adatto è Aconitum 9 CH, 5 granuli ogni 2-3 ore. Belladonna 9 CH, 5 granuli ogni 2-3 ore, è invece più indicato per febbre accompagnata da gola arrossata con tosse secca. Bryonia 9 CH, 5 granuli ogni 2 ore, è adatto alle febbri in cui compaiano cefalea e dolori muscolari che migliorano con l’immobilità assoluta.

    Tosse

    Bryonia 9 CH, 5 granuli anche ogni 2 ore, è il medicinale più indicato per tosse secca e dolorosa con sete intensa. Corallium rubrum 5 CH, 5 granuli ogni 2 ore, è invece il rimedio adatto a chi è soggetto a crisi di tosse soprattutto di notte. Quando la tosse è “produttiva”, il rimedio è Ferrum phosphoricum 9 CH, 5 granuli 3 volte al giorno, oppure Pulsatilla 9 CH, 5 granuli 3 volte al giorno. Quando a tosse e raffreddamento si accompagna laringite con raucedine o afonia, si può intervenire con Aconitum 7 CH, 5 granuli anche ogni 2 ore. Antimonium tartaricum 9CH 5 granuli 3 volte al dì è indicato invece per favorire l’espettorazione quando la tosse è produttiva ma inefficace con abbondante ristagno.

    Mal d’auto

    Cocculus indicum 9CH 5 granuli anche ogni mezz’ora è indicato per nausea e vomito con vertigini violente, associati a debolezza profonda. Il soggetto ha la sensazione che il collo non riesca areggere il capo e che le ginocchia siano molli. Si può iniziare ad assumere il medicinale alla vigilia della partenza, durante il viaggio e ai primi sintomi. Tabacum 9CH 5 granuli da ripetere in base ai sintomi è utile in presenza di pallore, sudorazione fredda, ipersalivazione, vertigini e svenimento. In genre i soggetti che migliorano con l’assunzione di tabacum hanno bisogno di aria fresca e hanno sollievo abbassando il finestrino durante il viaggio, scoprendosi e chiudendo gli occhi.

    Mal di gola

    Phytolacca 7CH 5 granuli ogni 2 ore in caso di arrossamento cupo e secchezza della gola con aumento di volume delle tonsille e dolore alla deglutizione che si irradia dalla base della lingua verso le orecchie. Mercurius solubilis 7CH 5 granuli ogni 2 ore è il rimedio migliore se l’arrossamento della gola e delle tonsille è accompagnato da piccoli puntini bianchi, alito fetido, olore irradiato all’orecchio cone ingrossamento dei linfonodi del collo. Argentum nitricum 7CH 5 granuli 3-4 volte aldì in caso di faringite con la caratteristica impressione di avere una scheggia conficcata nella gola. Infine Belladonna 7CH 5 granuli ogni 2 ore quando si osserva arrossamento della gola con febbre elevata congestione del volto e sudorazione.

    è necessario non affidarsi al caso o a omeopati improvvisati, ma a un vero e proprio medico omeopatico, perché i rimedi naturali sono in tutto e per tutto veri e propri farmaci ed è necessaria quindi una competenza in materia per prescriverli;

Condividi questo contenuto!
0 Commenti
WhatsApp chat